Compressore

pubblicato in: Chitarra ed effetti | 0

Compressore

 

Vediamo quali sono gli effetti che in genere vanno a costruire una pedaliera e come funzionano.

Il primo della lista è il compressore. A dire il vero il primo potrebbe essere un accordatore, ma non lo consideriamo un effetto, e un volume, ma non lo cito in questo ordine volutamente perché è un effetto che molti mettono in altre disposizioni, per cui…

Il compressore è forse l’effetto piu complicato da capire, perché non cambia il suono così come fanno tutti gli altri effetti…si dice che se nel suono si sente che si usa un compressore, di solito si sta usando troppo!

Il suo utilizzo di base consiste nel pareggiare i volumi tra le varie note o tra lo strumming e il solo… per questo molti pareri sul suo utilizzo sono contrastanti e molti chitarristi sostengono che uccide le dinamiche.

A seconda della compressione si puo decidere a che stadio del suono si attacchi, ossia a un livello basso puo attaccare subito, e avremo il famoso “snap” a inizio nota tanto caro allo zio David, a un livello alto al contrario attaccherà sulla vibrazione della corda, per cui avremo un sustain della nota fino a poterlo usare come limiter, cioè per evitare picchi di volume troppo alti.

Altri chitarristi lo usano anche solo per boostare il volume durante i soli.  Inoltre il cs3 della Boss, molto criticato, possiede anche un knob di equalizzatore, per cui si può usare anche per aggiustare il suono.

Come dicevo il suo uso lo vuole a inizio catena, ma è sempre buona cosa sperimentare, mettendolo per esempio subito prima degli effetti di modulazione… c’è da dire però che, essendo un effetto che si usa il più delle volte col suono pulito, anche a inizio catena si troverebbe nella posizione subito prima dei suddetti pedali (visto che le distorsioni sarebbero spente).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.